VIAGGI RAJASTHAN

VIAGGI RAJASTHAN Rajasthan, o la “terra dei rajaputra”: “i figli dei re” erano genti nomadi (eftaliti, unni bianchi), migrate in India dall’Asia centrale a partire dal VI secolo, che attorno al mille qui si insediarono e diedero vita, in quello che fu il regno dei Gupta, ad una civiltà cavalleresca, di provata fede induista e basata su rigidi codici d’onore. Il loro forte spirito guerriero fu nutrito sia dalle lotte interne tra i regni feudali costituiti dai diversi clan, sia dalla secolare opposizione alla lenta ma inarrestabile avanzata dei conquistatori islamici, iniziata nel VIII e compiuta nel 1527 con il

trionfo sugli ultimi regni rajput del primo re moghul, il turco Babur. Il Rajasthan conserva di questa vivace e combattiva cultura millenaria numerosissime testimonianze architettoniche – antiche città, magnifiche fortezze e sontuosi palazzi, ma anche molte usanze e tradizioni (purtroppo spesso sinonimo di arretratezza e conservatorismo, a danno in particolare delle donne). Con il 10% del territorio indiano, il Rajasthan è lo stato più grande e più visitato dell’India, e l’economia turistica rappresenta una fonte di ricchezza decisiva. Oltre ai siti storici e ai monumenti di grande bellezza, il Rajasthan vanta una cultura

locale ricca di folclore e un paesaggio di forte suggestione, dalla piane di steppa che circondano il deserto del Thar alle giungle e alle riserve naturali, dove la fauna selvatica è tra le più varie del paese.