VIAGGI A MOUNT ABU

VIAGGI A MOUNT ABU Situata tra i Monti Arawalli, la cittadina di Monte Abu è situata a un'altitudine di 1219 m. e gode di un clima piacevole e mite, che ne fa una rinomata località di soggiorno.

Ma Mount Abu ospita soprattutto alcune delle realizzazioni artistiche più alte della cultura indiana, gli splendidi templi Jain; infatti, pur essendo nato come luogo sacro della devozione shivaita, Mt. Abu divenne verso il secolo XI uno dei principali luoghi sacri del Jainismo.

Del massimo interesse sono i due santuari Dilwara, che ospitano le sculture più belle di tutto il patrimonio artistico indiano.

Di questi due santuari il più antico fu costruito nel 1031 per volontà di un ricco mercante di nome Vimalash e fu poi restaurato nel XIV secolo. La navata ha 48 pilastri, e soffitti scopiti con decorazioni ad altorilievo veramente spettacolari, con scene di incredibile complessità, finezza e dettaglio e, tutto sommato, di un gusto non troppo distante da quello occidentale, il che le rende facilmente fruibili anche da parte di coloro che sono meno addentro alla complessa iconografia della scultura indiana. L'altro tempio Dilwara fu fatto costruire da Tejahpala e Vastupala nel 1230, che lo dedicarono a Neminatha, il ventiduesimo Tirthankara (profeta Jainista, i Tirthankara sono 24 in tutto).

Se la caratteristica di questi templi sono le decorazioni scultoree cesellate con grande precisione ed eleganza, le figure della divinità sono, paradossalmente, realizzate con estrema semplicità e senza sfarzo compositivo: tali immagini danno l'impressione di una grande immobilità e inespressività, che volutamente rappresentano l'immobilità del perfetto asceta, incontaminato dall'azione del mondo.