Urs Festival

Urs Festival Decine di migliaia di pellegrini di ogni credo e condizione,
fachiri, malati, curiosi e mendicanti convergono verso la città rajasthana di Ajmer per partecipare a una delle più straordinarie celebrazioni di tutta la nazione,
tenuta ogni anno in ricordo della morte del più amato santo della tradizione sufi locale,
Moinuddin Chishti, invocato anche come Gharib Nawaz, benefattore dei poveri.
Durante la settimana e oltre di celebrazioni, un'incredibile assortimento di umanità campeggia nel Dargah,
il mausoleo-santuario, offrendo fiori, preghiere, cibo, preziosi e soprattutto canti e balli al ritmo del Qawwali.