LA FESTA DURGA PUJA

LA FESTA DURGA PUJA Il mese di ashwin del calendario hindu celebra la Dea. Quest’anno ashwin coincide con il nostro ottobre e l’India si sta preparando a festeggiare!
Navaratri
La festa della dea madre si chiama Navaratri, le nove notti. Ogni giorno si venera un aspetto diverso della dea; quasi ovunque la dea Durga, ma nell’est la dea Uma e altrove si ricorda il dio Rama che per nove giorni propiziò Durga per ottenere la forza di sconfiggere il demone a dieci teste Ravana -che lo aveva sfidato rapendogli la moglie Sita.

In Gujarat Navaratri è particolarmente festosa e colorata: le giornate sono dedicate a diete e preghiere, ma la sera la gente balla con trasporto le tradizionali danze garba e dandiya con i bastoni. Chiunque si voglia lanciare nelle danze è benvenuto.

Durga Puja di Kolkata
Quando si parla di Durga, non si può non pensare a Kolkata.
Durante la navaratri la città ribolle di attività culturali e religiose –e di ottimo cibo. La gioia e la voglia di festa pervadono ogni millimetro della metropoli
È la Durga Puja, la venerazione della onnipotente Durga, protettrice della città. Ovunque sono allestiti pandal, strutture dalle forme più svariate che ospitano temporaneamente immagini della dea. Si ritiene che le migliaia di preghiere siano così potenti da richiamare la presenza della dea in ogni statua di paglia, bambù e argilla preparata dagli artisti specializzati di Kumartuli, un quartiere della città . Visitare i pandal (ecco una lista dei più importanti) e ammirarne la fantasia e la bellezza vale già una visita alla Durga Puja, ma se vi fate prendere dallo spirto della festa vorrete tornare ogni anno.
A festeggiamenti finiti le statue sono immerse nel fiume– fortunatamente senza creare danni ecologici perché fatte di materiali naturali.