FESTA REPUBBLICA INDIANA

FESTA REPUBBLICA INDIANA Festa della Repubblica si celebra ogni anno il 26 gennaio per commemorare la data e il momento in cui la Costituzione indiana entrata in vigore. Anche se l'India ottenuto l'indipendenza il 15 agosto, 1947 ma fino a 1949 non aveva una costituzione permanente di un proprio e invece erano funzionanti ai sensi delle leggi emanate e applicate dagli inglesi. E dopo molti emendamenti della Costituzione è stata approvata e accettata in data 26 novembre 1949 è entrato in vigore in un modo a tutti gli effetti dal 26 gennaio, 1950 Così, Festa della Repubblica celebrazione è il momento di ricordare la venuta della Costituzione in vigore.

La Festa della Repubblica viene celebrata ogni anno con una grande parata nella capitale, New Delhi, e molte altre celebrazioni in tutta la nazione. Jana Gana Mana ( tu sei il dominatore delle menti di tutti ), l'Inno nazionale indiano, venne adottato dall' Assemblea costituente indiana il 24 Gennaio 1950. Il testo, composto da Rabindranath Tagore(1861-1941), consiste nella prima delle cinque strofe di un poema scritto originariamente in lingua bengalese. Fu cantato per la prima volta durante un convegno dell' Indian National Congress, tenutosi a Calcutta nel 1911. Tagore presentò il suo poema come un peana al divino destino dell'India e come tale fu cantato il primo giorno del convegno e il poema di Tagore era indirizzato alla Divinità. Ecco le sue parole e la traduzione:

"Jana Gana Mana Adhinayaka Jaya He Bharat Bhagya Vidhata Punjab Sindh Gujarat Maratha Dravida Utkala Banga Vindhya Himachal Yamuna Ganga Ucchala Jaladhi Taranga Tubh Shubha Name Jage Tubh Shubha Ashisha Mange Gahe Tubh Jaya Gata Jan Gan Mangaldayak Jay He Bharat Bhagya Vidhata Jaye He ! Jaye He ! Jaye He ! Jaye, Jaye, Jaye, Jaye He "
Sei il dominatore delle menti di tutti, Colui che regge il destino dell'India. Il tuo nome risveglia i cuori di Punjab, Sind, Gujarat a Maratha, Di Dravida e Orissa e Bengala; Echeggia nella colline di Vindhya e in Himalaya, Si unisce alla musica di Yamuna e Ganga ed è cantato dalle Onde del Mare Indiano. Essi implorano le tue benedizioni e cantano le tue lodi. La salvezza di tutti aspetta nella Tua mano, Tu che reggi il destino dell'India, Vittoria, vittoria, vittoria a Te.